News
I soggetti
Come lavoriamo
Progetti per gli enti pubblici e per le scuole
Links


News

26/01/17 Pensare con il corpo : la terapia sensomotoria

 Non riuscite a sentire le vostre sensazioni oppure  non siete in grado di descriverle ?

Può accadere che in alcuni momenti più critici della vita  la mente prenda il sopravvento  negando  al corpo l’ascolto e sebbene non siano accaduti eventi traumatici, a causa dei quali  potreste essere spaventati  dai segnali fisici,  tendete a  rimuginare sul passato, desiderate avere il controllo su quello che vi capita e vi sta  intorno o più semplicemente preferite intellettualizzare e dare molta importanza alle parole e ai discorsi .

Tutto questo processo funziona perfettamente fin quando si tratta di programmare , progettare , eseguire dei compiti e delle richieste,  tuttavia può creare problemi  se  si usa  questa modalità  per stare con se stessi o entrare in relazione con gli altri.

 L’inconveniente  nasce nel momento in cui entriamo nel campo delle relazioni e degli affetti perché gli schemi mentali che abbiamo appreso con il tempo vengono applicati in maniera seriale e ripetitiva ostacolando il benessere.

 Questi schemi mentali comprendono delle credenze che ci dicono cosa è giusto o sbagliato , dei vissuti emotivi e sensazioni fisiche vincolanti .

Ad esempio se  ho&n [ continua... ]

15/11/16 Il cinismo e i suoi effetti sull'anima

 Vivere in una comunità solidale orientata al bene comune costituisce il principale fattore ambientale nel determinare la salute mentale delle persone.

 È curioso come, di solito,  ci scordiamo questo elementare assunto in una società dove predomina la  spinta all’individualismo .

 Da Diogene in avanti il cinismo è stato un sentimento molto presente nella vita pubblica, ma, dall’ultimo scorcio del secolo scorso, ha cominciato a farsi strada  dovunque nella psicologia quotidiana.

Quante volte ci è capitato di sentire o di avere pensato “ Ma non c’è differenza , sono tutti uguali ! Tutti corrotti !” in queste parole risiede l’essenza dello spirito cinico : eliminare ogni  sfumatura,  appiattire tutte le distinzioni nel segno di una comune insensibilità e disprezzo per i valori, una istintiva pulsione alla sopravvivenza .

continua... ]

3/10/16 La vergogna: un sentimento che fa scomparire

 Quanto nascondiamo di noi stessi agli altri ?

Quante volte ci impediamo di gioire e  soffrire pienamente?

La vergogna è un sentimento  che impedisce di  vedersi per come si è veramente e di conseguenza  di comportarsi  liberamente .

Questo sentimento nasce da un senso di inferiorità, una bassa autostima, una cattiva immagine di se stessi.

 Spesso le persone che vivono questo sentimento  si sentono sbagliate o cattive e questa percezione di se stesse le spinge a controllare il proprio modo di essere e di come appaiono agli altri .

 Ciò può creare difficoltà nelle relazioni  amicali, sentimentali e lavorative.

 La paura di essere giudicati spesso genera una profonda diffidenza verso gli altri, comportamenti di chiusura ed isolamento  finalizzate ad evitare le relazioni , sperando in questo modo di sbarazzarsi dalla possibilità di sof [ continua... ]

© Centro di Psicoterapia e mediazione familiare | Via Matteotti, 31 Magenta MI | Tel. 335.6970515 | P.IVA 03138680966 | credits