News
I soggetti
Come lavoriamo
Progetti per gli enti pubblici e per le scuole
Links


News

20/7/16 Io sono qui: una base sicura per affrontare il dolore, l'ansia e la depressione.

 

 

Non vi siete mai sentiti almeno una volta nella vita al sicuro, lontani da ogni pericolo e preoccupazione? 

 Sentire il vostro cuore espandersi , da qualche parte dentro di voi aprirsi un oasi di tranquillità e di calma, un sentimento di gioia pervadervi,  come se una specie di grazia leggera vi  toccasse  proprio in quell’attimo.

Se ci fate caso, non è una sensazione che se ne va via immediatamente , le si può prestare attenzione, lasciare che prenda spazio e forma, la si può cullare dolcemente e permetterle di svilupparsi, di allargarsi dentro.

In quel momento siete in uno spazio protetto,  dove niente e nessuno vi può disturbare e  potete essere voi stessi e i pericoli , le paure e le angosce si mantengono lontani.       

Bene,  avete trovato il vostro  posto sicuro !

Che cos’è esattamente il posto sicuro ? E’un luogo dove vi sentite protetti, uno spazio tutto per voi stessi, simile alla stanza tutta per sé  di Virginia Woolf.

Se vi siete abbandonati a queste sensazioni, a questo punto coglier [ continua... ]

30/5/16 A ciascuno la sua terapia: psicoterapia integrata e neuroscienze

Eric Kandel autore di molti libri affascinanti sul rapporto tra neuroscienza , arte e psicoterapia durante un'interessante intervista sottolinea la necessità di un rapporto sempre più fertile  tra psicoanalisi, psicoterapia  e neuroscienze.

Ed evidenzia come le psicoterapie, se opportunamente modulate su quel paziente specifico che esprime  la sofferenza secondo quella modalità tutta sua, possono generare modificazioni che riguardano le  connessioni sinaptiche e quindi la  struttura del cervello.

Il  rispetto della persona  che chiede aiuto, della sua sofferenza e del suo sintomo  rappresenta il primo passo per evitare di fornire risposte preconfezionate. Ascoltare , dare supporto e sicurezza sono le vie per poter accedere alle emozioni e  costruire uno  spazio di contenimento dentro il quale elaborare e sciogliere i blocchi relazionali o interni.

 La mindfulness, l’EMDR, la psicodinamica, la mediazione, le tecniche corporee ed esperienziali cosi come quelle cognitive ed emotive  sono gli  strumenti che abbiamo nel nostro zaino&h [ continua... ]

5/5/16 Vie di uscita dallo stress e dall'infelcitą

 Perché non sono  felice ? Questa domanda rivela la facilità con cui mille distrazioni oscurano la consapevolezza interiore  e allontanano  dal contatto profondo con se stessi.

Proviamo intanto a chiederci " Che cosa ostacola la mia felicità ?....."

Forse siamo insoddisfatti della vita che conduciamo perché ci ostiniamo a perseguire   obiettivi irraggiungibili ( una casa o un auto più grande, diventare visibili e famosi..etc) ?  Attaccandoci a delle illusioni ( il successo personale ,la società perfetta,  la pace in tutto il mondo... )  o  desiderando fatti  che non si realizzano ( "mi aspettavo che quella persona si comportasse in maniera diversa con me..".) ? Oppure perché rifiutiamo ciò  che stiamo vivendo ( dolore, frustrazione, impotenza, tristezza... )  in nome di qualcos’altro che non è presente  in quel momento nella nostra vita ? Spesso  dimentichiamo  di soffermarci sulle  piccole cose che fanno parte della quotidianità, che spesso diamo per scontate ( un paesaggio,una pianta,  un animale , una persona ) e  di coltivare una maggiore presenza nei  confronti di  noi stessi....

[ continua... ]

© Centro di Psicoterapia e mediazione familiare | Via Matteotti, 31 Magenta MI | Tel. 335.6970515 | P.IVA 03138680966 | credits