Blog

I nostri articoli

Incontri e scontri tra uomini e donne

Il punto informativo di Novara dell’Ordine degli psicologi del Piemonte ha organizzato una serie di incontri sul Maschile,il Femminile e l’identità di genere.

Uno di noi ha partecipato al secondo incontro e gli spunti nati dalle riflessioni ci sembra interessante condividerli:la dott.ssa Cambria, Filosofa,ha esposto l’idea secondo cui il corpo contemporaneo ha perso il suo valore di uso per diventare valore di scambio finalizzato a perpetuare il dominio del maschile sul femminile;.questo fenomeno risulta evidente nel mondo della pubblicità, della politica oppure nelle strumentalizzazioni e nella banalizzazione –operata in primo luogo dai partiti- di questioni delicate e importanti come la fecondazione assistita o la fine della vita.
In particolare si è evidenziato come nel campo della moda e dello spettacolo si esalta un corpo androgino, indifferenziato ed ambiguo, dove scompaiono le differenze sessuali, mentre, al tempo stesso la politica tende tanto più ad estendere il controllo sul corpo femminile a colpi di leggi e decreti quanto più il suo peso all’interno della società diminuisce.

La Dott.ssa Nicotera, mediatrice familiare, ha sottolineato la crisi e le tensioni sempre maggiori che attraversano le famiglie: nonostante le conquiste civili degli ultimi trent’anni e le trasformazioni nei rapporti tra i sessi, nella sfera pubblica e privata e nell’immaginario maschile e femminile che il pensiero femminista ha contribuito a determinare, attualmente gli uomini e le donne vengono spinti dalla pressione mediatica e sociale a ricollocarsi dentro ruoli prestabiliti, codificati e tradizionali; d’altra parte mancano sempre più spazi pubblici per confrontarsi ed esprimere i conflitti e questo porta le famiglie a diventare l’arena privata  dove si mettono in scena tali contrasti che sfociano spesso in separazioni e divorzi.

Al termine dell’incontro è emersa una preoccupazione generale riguardante l’aumento della violenza dei ragazzi maschi sulle loro coetanee, come se ormai, a tutti livelli, fosse passato alle giovani generazioni il messaggio che sul corpo delle donne sia permesso di tutto.

Questi video fanno parte del convegno “Ombelico generation?” del 23 Gennaio 2009 organizzato dal trimestrale “Liber” rivista di letteratura per l’infanzia.

Comments for this post are closed.